Il dilemma dell’ossessivo

«…L’ossessivo quindi vive di un desiderio sostanzialmente impossibile: si consuma, senza mai desistere, nell’aspettativa di esso mentre al contempo si prodiga energicamente per scongiurare le condizioni, anche minimali, del suo avverarsi.»